Comunicati Rally ed eventi targati Palladio Historic

Trofeo Rally ACI Vicenza: rinviato il Rally Bellunese, entra il Dolomiti

Trofeo Rally ACI Vicenza: rinviato il Rally Bellunese, entra il Dolomiti

 La gara che doveva svolgersi in questo fine settimana dando il via al Trofeo per le auto moderne è stata rinviata a data da destinarsi. Per mantenere le sei gare da regolamento, l'organizzatore concede la validità al Dolomiti Brenta  

Vicenza, 9 aprile 2022 – Revocati i permessi all’ultimo minuto, il Rally Bellunese che si doveva svolgere nel fine settimana in corso è stato rinviato a data da destinarsi. Di conseguenza, vista la necessità di avere sei gare nel calendario del Trofeo Rally ACI Vicenza, il comitato organizzatore ha deciso di inserire il Dolomiti Brenta Rally in programma ad Andalo, in provincia di Trento, il 22 e 23 aprile, con la nuova gara organizzata da Power Stage che, a tutti gli effetti darà lo start all’edizione 2022 della Serie per quanto riguarda le auto moderne.

Informazioni e documenti al sito web www.palladiohistoric.it

Ufficio Stampa Scuderia Palladio Historic

Andrea Zanovello – www.azetamedia.com

Il Lessinia ha dato il via al Trofeo Rally ACI Vicenza 2022

Il Lessinia ha dato il via al Trofeo Rally ACI Vicenza 2022

 Sono state le auto storiche ad inaugurare la nuova edizione della Serie riservata ai tesserati di AC Vicenza. Costenaro e Zambiasi i primi leader. Domenica prossima si terranno le premiazioni 2021 alla Fiera di Vicenza  

Vicenza, 15 febbraio 2022 – Sono stati quindici i conduttori che sabato scorso hanno partecipato al Lessinia Rally, la gara di apertura della quarta edizione del Trofeo organizzato dall’Automobile Club Vicenza in collaborazione con la Scuderia Palladio Historic.

Otto i piloti e sette i copiloti che hanno conteggiato i primi punti utili, un numero soddisfacente considerata la data del primo rally storico della stagione e che per diversi conduttori non sono ancora stati perfezionati i programmi dell’annata.

Grazie ad una gara accorta, Giorgio Costenaro con la sua Lancia Stratos si porta al comando della classifica dei piloti – e della categoria “over 60” – dove precede di un solo punto il vincitore 2021 Riccardo Bianco su Ford Sierra Cosworth 4×4 che ha chiuso il rally al terzo posto assoluto. Il provvisorio podio viene completato da Stefano Chiminelli autore di una buona gara con l’Opel Ascona SR 1,9; più staccati in termini di punteggio gli altri piloti classificati, con Marco Franchin (Alfetta GTV) che si porta al quarto posto con due lunghezze di vantaggio su Gianluigi Baghin e Gianfranco Pianezzola entrambi su analoga vettura, e quattro su Antonio Regazzo in gara con la versione 2.5 della coupé del biscione. Fanalino di cosa Giovanni Costenaro costretto al ritiro per rottura della frizione della sua Ford Sierra Cosworth 4×4.

Tra i navigatori la classifica ricalca quella dei piloti visto che sei su sette classificati hanno affiancato i piloti sopra menzionati. È quindi Lucia Zambiasi a portarsi in testa con un punto di vantaggio su Matteo Valerio e cinque su Enrico Strappazzon che a sua volta precede Mattia Franchin e Dajana Sbabo, quest’ultima pari punti con Mirko Tinazzo. Chiude la classifica, unico ritirato in gara, Fabio Andrian.

Il prossimo appuntamento del Trofeo Rally ACI Vicenza previsto per il secondo fine settimana di aprile col Rally Bellunese che chiamerà all’appello i conduttori delle auto moderne per dare il via alle sfide. Nel frattempo, gli iscritti in totale sono vicini a quota 40 e si ricorda ai conduttori interessati che ci si può iscrivere in forma gratuita contestualmente al rinnovo della licenza di conduttore.

 

PREMIAZIONI 2021 – È stato da poco ufficializzato il programma di Rally Meeting, la rassegna in programma sabato 19 e domenica 20 febbraio alla Fiera di Vicenza che, tra i tanti eventi, ospiterà anche la cerimonia delle premiazioni dell’edizione 2021. L’inizio è stato programmato alle 15.30 della domenica e sarà anche trasmesso in diretta web sulle pagine Facebook di ACI Vicenza ed Erre Sport. I conduttori premiati avranno diritto all’ingresso omaggio presentandosi direttamente alla cassa.

 

Informazioni e documenti al sito web www.palladiohistoric.it

 

Ufficio Stampa Scuderia Palladio Historic

Andrea Zanovello – www.azetamedia.com

Trofeo Rally ACI Vicenza: l’edizione 2022 si presenta

Trofeo Rally ACI Vicenza: l’edizione 2022 si presenta

 Passano da cinque a sei le gare a calendario sia per le auto moderne sia per le storiche che avvieranno le sfide al Lessinia dell’11 e 12 febbraio. Gran finale per entrambe le categorie, al Città di Schio di novembre. A Rally Meeting si svolgeranno le premiazioni dell’edizione 2021  

Vicenza, 24 gennaio 2022 – Conto alla rovescia terminato, per la quarta edizione del Trofeo Rally ACI Vicenza, la Serie dedicata ai propri tesserati sportivi che l’ente berico organizza avvalendosi nuovamente della collaborazione con la Scuderia Palladio Historic, e che ufficializza così il regolamento ed il calendario 2022.

Tra novità e conferme, spicca quella del calendario – auto moderne e storiche – che si arricchisce di una gara per entrambe le categorie portando a sei il totale degli appuntamenti, due dei quali ospiteranno sia le vetture attuali sia quelle del passato: il Rally Città di Bassano ed il Città di Schio.

ISCRIZIONI – Confermata la gratuità dell’adesione al Trofeo che dovrà necessariamente essere perfezionata all’atto del rinnovo della licenza ed esclusivamente presso l’ufficio sportivo di AC Vicenza; ai conduttori saranno consegnati sei “kit” degli adesivi che obbligatoriamente dovranno essere applicato sulla vettura pena il mancato riconoscimento dei punti acquisiti in gara. Eventuali iscrizioni tardive non daranno diritto a conteggiare i punti delle gare già disputate.

CALENDARI – Sono composti entrambi da sei rallies selezionati in cinque province del Veneto per le auto moderne, mentre le storiche correranno tra quelle di Vicenza e Verona oltre a sconfinare in provincia di Trento in due occasioni. Confermate le cinque della scorsa edizione, sarà il Rally della Marca la novità per i “moderni”, mentre per le storiche sarà il ritorno del Valsugana Historic ad arricchire il calendario. Si partirà a febbraio con le storiche ad inaugurare il Trofeo sulle strade del Lessinia Rally in programma a Bosco Chiesanuova venerdì 11 e sabato 12; i moderni dovranno invece attendere il secondo fine settimana di aprile per il primo impegno, previsto al Rally Bellunese. Le due categorie s’incontreranno nel finale di stagione dapprima al Città di Bassano e successivamente al Città di Schio al termine del quale si conosceranno i vincitori di tutte le classifiche; alla gara di chiusura è stato nuovamente assegnato il coefficiente 1,5 come al Campagnolo e al Bassano ma solo per le auto moderne.

CALENDARIO Auto Storiche

11/13 Febbraio          4° Lessinia Rally Historic (Coef. 1)
29/30 Aprile             10° Valsugana Rally Historic (Coef. 1)
27/28 maggio          17° Rally Storico Campagnolo (Coef. 1.5)
09/11 Settembre       13° Rally San Martino Historique (Coef. 1)
29/30 Ottobre          17° Rally Storico Città di Bassano (Coef. 1)
19/20 Novembre      6° Rally Città di Schio (Coef. 1.5)

CALENDARIO Auto Moderne

09/10 Aprile             36° Rally Bellunese (Coef. 1)
06/07 Maggio            4° Rally della Valpolicella (Coef. 1)
18/19 Giugno           38° Rally della Marca (Coef. 1)
05/06 Agosto           19° Rally Città di Scorzè (Coef. 1)
29/30 Ottobre          39° Rally Città di Bassano (Coef. 1.5)
19/20 Novembre       31° Rally Città di Schio (Coef. 1.5)

PREMI – Come per le edizioni precedenti, oltre ai tradizionali premi d’onore, saranno previsti riconoscimenti al primo pilota e navigatore assoluto nelle auto storiche, auto moderne, under 25, over 60 e femminile; a tutti questi, infatti, l’AC Vicenza farà omaggio della licenza di concorrente/conduttore per l’anno 2023. Al secondo pilota e navigatore assoluto auto storiche, auto moderne, under 25, over 60 e femminile, l’AC Vicenza farà omaggio della tessera associativa per l’anno 2023.

 

PREMIAZIONI 2021 – Oltre al primo appuntamento sui campi di gara del Lessinia Rally Historic, il mese di febbraio si va ad arricchire di un altro evento, visto che nella giornata di sabato 19 si svolgeranno le premiazioni dell’edizione 2021; ad ospitarle sarà la rassegna Rally Meeting organizzata da Miki Biasion presso la Fiera di Vicenza: orario e modalità di partecipazione saranno confermati con un successivo comunicato e tramite il sito ufficiale del Trofeo nel quale, a breve, saranno disponibili regolamento e modulo d’iscrizione.

 

 Informazioni e documenti al sito web www.palladiohistoric.it

 

   Ufficio Stampa Scuderia Palladio Historic

Andrea Zanovello – www.azetamedia.com

Trofeo Rally ACI Vicenza: Bianco e Graziani sono i vincitori 2021

Trofeo Rally ACI Vicenza: Bianco e Graziani sono i vincitori 2021

 È il pilota della Ford Sierra ad aggiudicarsi l’assoluta tra le auto storiche, mentre per le moderne il titolo va allo scledense della Citroen Saxo. Giulio Nodari e Christian Ronzani i vincitori tra i copiloti  

Vicenza, 1 dicembre 2021 – Verdetti emessi per il Trofeo Rally ACI Vicenza 2021 al termine del Rally Città di Schio che, nella doppia conformazione moderno e storico, ha assegnato gli ultimi punti in palio e sancito i vincitori nelle varie categorie. La quinta gara in calendario è risultata decisiva per entrambe le tipologie e, con una maggior valenza per le auto moderne considerato il coefficiente 1,5 assegnato al rally organizzato da Power Stage.

RALLY STORICI – Nel “derby” tra le Ford Sierra Cosworth 4×4 di Riccardo Bianco e Giovanni Costenaro in gioco per il titolo piloti, ad aver la meglio è stato il primo che, grazie al secondo posto assoluto in gara ha conteggiato i punti necessari a superare Paolo  Nodari e ad aggiudicarsi il trofeo; per il giovane pilota di Marostica il rammarico di aver visto vanificata la rimonta a causa di una foratura che l’ha messo fuori gioco per il podio e la consolazione della vittoria tra i piloti “under 25”. Alle spalle di Bianco, l’assoluta piloti vede al secondo posto Paolo Nodari (Subaru Legacy) e al terzo Gianluigi Baghin su Alfa Romeo Alfetta GTV che per solo mezzo punto ha difeso la posizione dall’attacco di Daniele Danieli giunto quarto con la Fiat Ritmo 130 TC. Quinto posto per Pierluigi Zanetti anch’egli su Sierra Cosworth.

Tra i navigatori i giochi per la vittoria erano già chiusi dopo il Città di Bassano con la conferma matematica del titolo per Giulio Nodari e alle sue spalle, proprio all’ultima gara l’ha spuntata Cristina Merco che ha corso tutta la stagione al fianco di Danieli; al terzo posto Gloria Florio che ha dovuto scartare, come da regolamento, uno dei cinque piazzamenti ottenuti che le è costato anche la vittoria nella classifica femminile, appannaggio della navigatrice della trevigiana della Ritmo. La quarta posizione va a Massimo Darisi (Honda Civic) e la quinta viene agguantata in extremis da Marco Carpi su Fiat 124 Special. Nelle classifiche speciali, Piero Comellato vince la “over 60” navigatori e Christian Ronzani la “under 25”; tra gli over piloti, è Gianluigi Baghin ad avere la meglio.

 

RALLY MODERNI – Pochi i conduttori che hanno corso almeno tre delle cinque gare come previsto da regolamento e onore al merito per Mirco Graziani che con quattro risultati utili con la Citroen Saxo Racing Start, ha primeggiato tra i piloti precedendo Giovanni Toffano su Peugeot 207 S2000 e Andrea Dal Ponte che ha corso con Renault Clio S1600 e Skoda Fabia R5. Al quarto posto, Roberto Carlo Sbalchiero. Tra i navigatori spunta ancora il nome di Christian Ronzani che vede premiata la sua intensa stagione sportiva con la vittoria assoluta alla quale somma anche la “under 25” siglando la doppietta storico e moderno; Fabio Andrian è secondo assoluto e vince anche il Gruppo R, mentre la terza posizione va ad Emanuele Castegnaro per solo mezzo punto ai danni di Matteo Zaramella che chiude quarto assoluto.

In attesa dell’ufficializzazione delle classifiche, scaduto il termine dei quindici giorni dalla pubblicazione nel sito ufficiale per presentare reclamo o per delucidazioni, si comunica che le premiazioni del Trofeo organizzato dall’ACI Vicenza in collaborazione con la Scuderia Palladio Historic, si terranno nel terzo fine settimana di febbraio 2022 in occasione di Rally Meeting presso la Fiera di Vicenza. Data precisa e orari saranno pubblicati nel sito, a conferma avvenuta.

 

Informazioni e documenti al sito web www.palladiohistoric.it

 

   Ufficio Stampa Scuderia Palladio Historic

Andrea Zanovello – www.azetamedia.com

Trofeo Rally ACI Vicenza: ultima sfida al Città di Schio

Trofeo Rally ACI Vicenza: ultima sfida al Città di Schio

 Sono oltre la quarantina i conduttori in gara nell’ultimo, decisivo, appuntamento del trofeo che si giocherà sabato prossimo sulle sei prove speciali  

Vicenza, 25 novembre 2021 – Sta per scrivere l’ultimo atto della terza edizione il Trofeo Rally organizzato dall’Automobile Club Vicenza in collaborazione con la Scuderia Palladio Historic, con la disputa del 30° Rally Città di Schio che ripropone dopo anni di assenza anche lo Storico giunto alla quinta edizione.

Sono ventisei i conduttori del rally moderno, quattordici piloti e dodici copiloti, che figurano tra gli iscritti al Trofeo che per l’ultima gara aumenta il valore dei punti grazie al coefficiente 1,5 assegnato; occasione d’oro per piloti quali Mirco Graziani (Citroen Saxo) e Giovanni Toffano (Peugeot 207 S2000), secondo e terzo alle spalle di Gabriele Cappellari che non risulta iscritto a Schio, nonostante i pochi iscritti nelle rispettive classi. Ha buone probabilità di risalire dall’attuale quarto posto anche Andrea Dal Ponte che si affida ad una Renault Clio S1600 e nonostante la matematica vedrebbe tornare in gioco Efrem Bianco, è però il regolamento ad escluderlo in partenza visto che non avrà corso il minimo previsto di tre gare.

Tra i navigatori verdetto già emesso a favore di Christian Ronzani che, in gara su una Peugeot 208 potrà solo incrementare il già elevato punteggio acquisito; possibilità di portarsi sul podio finale per Fabio Andrian ed Emanuele Castegnaro considerato nuovamente il vincolo che prevede almeno tre risultati validi.

L’assenza di Paolo Nodari nel rally storico apre le porte a Riccardo Bianco che sarà al via con la Ford Sierra Cosworth 4×4 affiancato da Mattia Franchin, ma che dovrà comunque vedersela con la vettura gemella di Giovanni Costenaro, fuori dai giochi per la vittoria ma ancora in lizza per la posizione d’onore. Chi dovrà dare il massimo sarà Gianluigi Baghin che è attualmente terzo con l’Alfetta GTV ed Elisa Presa alle note, ma dovrà difendersi dagli attacchi dei Costenaro visto che anche Giorgio con la Lancia Stratos condivisa con Lucia Zambiasi, ha buone possibilità di recuperare posizioni. Già consolidate molte delle classifiche di classe, a tener ancora i giochi aperti sono le speciali “Over 60 piloti” la “Femminile” oltre alla “under 25 copiloti”.

La gara avrà inizio venerdì con le verifiche e un breve prologo serale che porterà gli equipaggi al riordino notturno; sei le prove speciali da disputarsi sabato 27 novembre con partenza ed arrivo a Schio.

 

Informazioni e documenti al sito web www.palladiohistoric.it

 

   Ufficio Stampa Scuderia Palladio Historic

Andrea Zanovello – www.azetamedia.com

Trofeo Rally ACI Vicenza: il Città di Bassano rimescola le classifiche

Trofeo Rally ACI Vicenza: il Città di Bassano rimescola le classifiche

 È il rally bassanese, il primo ad esser valido per storiche e moderne, a produrre molti cambiamenti nelle classifiche. Tra le auto del passato passa in testa Paolo Nodari con Gabriele Capellari che invece va al comando nelle moderne Giulio Nodari già certo della vittoria tra i navigatori “storici”  

Vicenza, 25 ottobre 2021 – Prima della disputa del Rally Città di Bassano, il 38° per le auto moderne e il 16° per le storiche, le due categorie di auto del Trofeo organizzato da AC Vicenza con la collaborazione della Scuderia Palladio, mai si erano incontrate nei tre rally corsi nei mesi passati sia per le une che per le altre. Ci è voluta la manifestazione bassanese a metter in gioco entrambe le categorie, contando ben quarantaquattro conduttori al via, ventiquattro dei quali nel rally storico e i restanti venti, nel moderno.

AUTO STORICHE – La gara alla quale era stato assegnato il coefficiente 1,5, è stata vinta da Giovanni Costenaro su Ford Sierra Cosworth 4×4 che grazie al ricco bottino acquisito si porta in quinta posizione nell’assoluta piloti, nella quale grazie al secondo posto conquistato con la Subaru Legacy, Paolo Nodari sale al primo posto, scavalcando Riccardo Bianco assente a Bassano, con Gianluigi Baghin (Alfetta GTV) che va ad occupare il terzo gradino della generale dove risalgono posizioni anche Dino Tolfo, ora sesto assoluto con la Lancia Stratos, e Giorgio Costenaro che con una vettura analoga, passa ottavo; in mezzo alle due “regine” dei rallies, spicca l’A112 Abarth di un coriaceo Mario Mettifogo che prende il comando nella classe 2-1150 e un balzo in avanti lo compie anche Andrea Marangon tornato ai suoi livelli con la Honda Civic con cui si porta al nono posto, col compagno di scuderia Daniele Danieli a chiudere la top-ten con la Fiat Ritmo 130 TC.

Tra i navigatori esulta Giulio Nodari matematicamente vincitore del titolo, ma si prospetta un finale di stagione incandescente per il podio: Gloria Florio passa al secondo posto incalzata da Massimo Darisi in grande recupero, tirandosi in scia Cristina Merco e Lucia Zambiasi. Costa parecchio il ritiro patito da Federico Casa, navigatore di Stefano Sbalchiero su Fiat 127, che scivola in settima posizione assoluta. Nelle classi, Zambiasi, Darisi e Florio passano in testa nella “4>2000”, “A1600”, “A1150” e cambi al vertice si registrano nelle “over 60” con Gianluigi Baghin al comando tra i piloti e Piero Comellato tra i copiloti.

 

AUTO MODERNE – Il Città di Bassano movimenta anche le classifiche della gara auto moderne dove la miglior prestazione generale l’ottiene Andrea Dal Ponte su Skoda Fabia R5 con la quale si piazza undicesimo assoluto, ma sono solo due i punti che acquisisce essendo fuori dai primi cinque di gruppo e classe. È invece Gabriele Capellari che sale in vetta grazie alla vittoria di classe e di Gruppo N ottenuta con la Peugeot 106 e, assente l’ex leader Giovanni Toffano, risale anche Mirco Graziani su Citroen Saxo “Racing Start”; fuori dalla top-five, guadagnano posizioni anche Nicola Peterlin (Peugeot 106) ora settimo e Nicola Dall’Osto, ottavo con la Renault Clio Sport. Il vincitore 2020 Alessandro Battaglin è costretto al ritiro e ad una gara dal termine, è solo la matematica a tenerlo ancora in gioco. Tra i copiloti Christian Ronzani aggiunge un altro tassello mettendo una seria ipoteca per la vittoria finale e nella “under 25”, col Città di Schio ancora da disputare e decisivo grazie anche al coefficiente 1,5 assegnatogli. Maurizio Scaramuzza rimane al secondo posto grazie ai punti del solo Valpolicella della scorsa primavera, ma con tre risultati da acquisire per esser classificati per gli altri gradini del podio restano in gioco Selena Pagliarini e Fabio Andrian, rispettivamente quarta e quinto, oltre a Matteo Zaramella, settimo, ed Emanuele Castegnaro, ottavo.

In attesa dell’ultimo round della Serie, che si svolgerà a Schio il 26 e 27 novembre, si ricorda ai conduttori che corrono con vetture in affitto, l’obbligo di attaccare gli adesivi del Trofeo sulla vettura e che per segnalare eventuali inesattezze o chiedere chiarimenti sui punteggi, sono quindici i giorni a disposizione dalla pubblicazione delle stesse nel sito di riferimento.

 

Informazioni e classifiche al sito web www.palladiohistoric.it

 

   Ufficio Stampa Scuderia Palladio Historic

Andrea Zanovello – www.azetamedia.com

TROFEO RALLY ACI VICENZA: BIANCO ANCORA LEADER DOPO IL SAN MARTINO HISTORIQUE

Trofeo Rally ACI Vicenza: Bianco ancora leader dopo il San Martino Historique

 Nodari vince la gara con la Subaru e sale in posizione d’onore assieme a Zanetti e alle spalle di Bianco che conduce tra i piloti. Il figlio Giulio passa al comando tra i navigatori. Il Rally Città di Schio posticipato al 26 e 27 novembre  

Vicenza, 23 settembre 2021 – L’atteso terzo appuntamento per gli equipaggi delle auto storiche iscritti al Trofeo Rally AC Vicenza, svoltosi a San Martino di Castrozza nello scorso fine settimana, ha portato qualche variazione nelle classifiche, ma anche delle conferme come recita la classifica assoluta piloti che vede ancora al comando Riccardo Bianco grazie al quarto posto in gara, ma anche la novità di Paolo Nodari che, aggiudicandosi il rally trentino con la Subaru Legacy, con i 32 punti incassati va ad occupare il secondo gradino, in condivisione con un efficace Pierluigi Zanetti terzo in gara con la Ford Sierra Cosworth. Gianluigi Baghin (Alfetta GTV) e Stefano Sbalchiero (Fiat 127) scendono dal provvisorio podio a causa del ritiro e si fa avanti Mario Mettifogo, sesto con l’A112 Abarth, ora marcato stretto da Lorenzo Scaffidi su Fiat Uno Turbo che, a sua volta, precede nell’ordine Alessandro Ferrari (Lancia Fulvia HF) e Daniele Danieli (Fiat Ritmo 130TC); chiude la top ten Nicola Casa su Opel Corsa. Nessuna variazione di rilievo nelle classi tra i piloti mentre passando ai copiloti, salta all’occhio il notevole balzo compiuto da Giulio Nodari che vola al comando con 54 punti e quasi doppia Federico Casa che racimola il solo punto partenza e sale a quota 30. Gloria Florio resiste in terza posizione e si fa sotto Christian Ronzani che si tira nella scia di una manciata di punti Elisa Presa, Piero Comellato e Alberto Marcon. Risale anche Cristina Merco che va ad affiancarsi a Natascia Freschi, assente al San Martino. Nelle classi esordisce al meglio Alberto Marcon che si porta al comando nella “oltre 2000” del 2° Raggruppamento e si preannuncia un vivace finale di stagione nella “2-1150” del 3° tra Casa e Florio.

Nelle classifiche speciali, Zanetti rafforza la leadership nella “over 60 piloti” con Mettifogo, terzo, che si avvicina a Baghin. Passo in avanti per Comellato tra i navigatori, mentre molto vivaci ed interessanti si confermano la femminile e quelle dedicate agli “under 25”. Tra le dame conduce Gloria Florio con Elisa Presa a poca distanza; va precisato che alla navigatrice veronese a causa di un disguido non erano stati conteggiati i punti regolarmente acquisiti al Lessinia, ora sommati correttamente e che la portano in seconda piazza pure nella classifica dei giovani copiloti dove va a tallonare ad un solo punto il capoclassifica Ronzani.  

 

Dopo le prime tre gare, diventano sempre più importanti i punti a coefficiente maggiorato che il Rally Storico Città di Bassano andrà ad assegnare ai conduttori delle storiche, mentre per quelli delle auto moderne avrà coefficiente 1. Il quarto appuntamento si svolgerà il 22 e 23 ottobre e, si conferma che il quinto e decisivo Città di Schio viene posticipato di una settimana a seguito dell’assegnazione della validità per il Campionato del Mondo al Rally di Monza e si correrà il 26 e 27 novembre.

Le classifiche aggiornate sono online dal sito web www.palladiohistoric.it e si rammenta ai conduttori interessati che eventuali refusi o richieste di chiarimenti vanno inoltrate entro quindici giorni dalla pubblicazione.

Ufficio Stampa Scuderia Palladio Historic

Andrea Zanovello – www.azetamedia.com

Trofeo Rally ACI Vicenza: il Lessinia Rally rimescola le classifiche

Trofeo Rally ACI Vicenza: il Lessinia Rally rimescola le classifiche

 Grazie al massimo dei punti acquisiti con la vittoria assoluta, Riccardo Bianco si porta al comando tra i piloti delle auto storiche e Federico Casa sale in vetta tra i navigatori  

Vicenza, 29 giugno 2021 – Ventitré i conduttori – quattordici piloti e nove navigatori – che hanno preso parte sabato scorso al Lessinia Rally Historic, secondo dei cinque appuntamenti per le auto storiche, del Trofeo Rally organizzato dall’Automobile Club Vicenza in collaborazione con la Scuderia Palladio Historic.

Molto apprezzata per il percorso e la logistica, la gara organizzata dal Rally Club Valpantena è stata avvincente e combattuta e, grazie ai risultati ottenuti dai conduttori iscritti alla Serie, le varie classifiche del trofeo registrano diversi cambiamenti dopo la seconda gara.

Oltre alla soddisfazione per la bella vittoria assoluta ottenuta con la Ford Sierra Cosworth, Riccardo Bianco gioisce anche per il bottino pieno di punti, 32, che sommati a quelli del Rally Campagnolo lo proiettano in vetta all’assoluta piloti, oltre che in quelle di classe e 4° Raggruppamento. Proficuo, il Lessinia lo è stato anche per Gianluigi Baghin su Alfa Romeo Alfetta GTV che si porta in seconda posizione assoluta, prendendo il comando nel 3° Raggruppamento oltre che nella “over 60 piloti” e nella propria classe. Sugli scudi anche Stefano Sbalchiero che vince la classe con la Fiat 127 e va al comando della 2-1150 ma soprattutto al terzo posto nell’assoluta dove precede Pierluigi Zanetti anch’egli su Ford Sierra Cosworth. Assente al Lessinia, Paolo Nodari conserva il quinto posto nell’assoluta dove si fa sotto Mario Mettifogo, ora sesto, che si tira in scia Lorenzo Scaffidi risalito al settimo posto e sempre saldamente al comando di classe, mentre nelle altre non si registrano variazioni di rilievo

Primo di classe al fianco di Sbalchiero, Federico Casa aggiunge 17 punti ai 12 del Campagnolo e passa al comando sia nell’assoluta navigatori, sia tra gli “over 60” e aggiunge pure il primato in classe 2-1150 dove precede Gloria Florio, navigatrice di Mettifogo, che sale anche al terzo posto dell’assoluta copiloti e al primo nella femminile tallonata da Natascia Freschi ad un punto; terza nella classifica “rosa” è Cristina Merco, nonostante il ritiro in gara.

Primi punti per Riccardo Pellizzari, quinto di classe su A112 Abarth assieme a Christian Ronzani che rafforza il primato tra i navigatori “under 25”, mentre segnano il passo al debutto nel Trofeo, Aldo Pantanella e Daniele Olivan fermi anzitempo con la Fiat 127.

A restare al palo a causa dei ritiri sono i due Costenaro, padre e figlio, entrambi appiedati dal cambio della Lancia Rally 037 condivisa con Lucia Zambisi e Ford Sierra Cosworth; Andrea Marangon e Massimo Darisi escono di strada con l’Honda Civic nella prima prova mentre Daniele Danieli e Cristina Merco vengono beffati dalla rottura del pedale della frizione della Fiat Ritmo 130TC. Nuovamente i cambi protagonisti, in negativo, per l’Alfa Romeo Alfetta GTV6 di Antonio Regazzo e la Fiat 131 Abarth di Danilo Pagani e Adriano Beschin.

Dopo le prime due gare per entrambe le categorie, storiche col Campagnolo e Lessinia, moderne con Valpolicella e Bellunese, il Trofeo Rally ACI Vicenza tornerà ad accendere i riflettori ad inizio agosto col Rally Città di Scorzè valevole per le sole moderne a cui farà seguito il 18 settembre il terzo impegno per le storiche al San Martino di Castrozza.

 

Documenti e classifiche al sito web www.palladiohistoric.it

 

Ufficio Stampa Scuderia Palladio Historic
Andrea Zanovello – www.azetamedia.com

Trofeo Rally ACI Vicenza: rettifica classifiche auto storiche A

Trofeo Rally ACI Vicenza: rettifica classifiche auto storiche

 A causa di un refuso, sono state riviste le classifiche delle auto storiche dopo il Rally Campagnolo. Al comando passano i Nodari: Paolo tra i piloti, Giulio tra i navigatori.  

Vicenza, 10 giugno 2021 – Un refuso nel calcolo dei punteggi del Rally Campagnolo, aveva privato Paolo e Giulio Nodari della giusta attribuzione dei punti acquisiti nel primo appuntamento del Trofeo Rally ACI Vicenza, scattato appunto dalla gara di Isola Vicentina. Rivisti i conteggi e riconosciuto l’errore, le classifiche sono state aggiornate e al comando nell’assoluta piloti e nella classifica del 4  Raggruppamento, oltre a quella della classe “A oltre 2000” ora si trova Paolo Nodari, giunto sesto assoluto con la Subaru Legacy Gruppo A. Analoga situazione per il figlio Giulio che lo navigava, ora al comando nelle stesse categorie della classifica dei copiloti. Con l’occasione si rammenta che, dopo la prima pubblicazione delle classifiche nel sito ufficiale della Serie, i conduttori hanno quindici giorni di tempo per segnalare eventuali errori o chiedere delucidazioni sui punteggi.

Informazioni e documenti al sito web www.palladiohistoric.it

Ufficio Stampa Scuderia Palladio Historic

Trofeo Rally ACI Vicenza: dal Bellunese al Campagnolo

Trofeo Rally ACI Vicenza: dal Bellunese al Campagnolo

 Settimana del passaggio di consegne tra rally moderni e storici: il Bellunese di domenica scorsa passa il testimone al Campagnolo che sabato vedrà 25 conduttori iscritti al Trofeo, a caccia dei primi punti  

Vicenza, 26 maggio 2021 – È stato un Rally Bellunese caratterizzato anche dalle mutevoli condizioni meteo ad assegnare i punti per il secondo dei cinque appuntamenti del calendario auto moderne, del Trofeo organizzato dall’Automobile Club Vicenza in collaborazione con la Scuderia Palladio Historic.

Sei i piloti e cinque i navigatori che, grazie ai risultati acquisiti domenica scorsa, hanno movimentato le classifiche; l’assoluta piloti ora vede al comando Mirco Graziani il quale, dopo il Valpolicella, incamera punti anche al Bellunese con la sua Citroen Saxo “Racing Start” e si porta a quota 28 tallonato da Andrea Sassolino che torna con un buon bottino grazie alla vittoria di classe con la Renault Clio in N3. Resta a quota 26 e scala al terzo posto il precedente leader Efrem Bianco, assente alla seconda gara, e si porta al quarto posto con 21 Giovanni Toffano su Peugeot 207 Super2000 con la quale comanda in Gruppo N. Tra i navigatori, in evidenza Christian Ronzani che ai 10 punti del Valpolicella ne somma altri 20 e sale in vetta scalzando il precedente leader Maurizio Scaramuzza, staccato ora di 6 punti, e rafforza il primato tra gli “under 25”, mentre 16 sono quelli del divario di Mauro Savegnago, terzo, dal capoclassifica provvisorio. Nelle classifiche speciali, ingresso in quella delle pilotesse per Laura Callegaro, che incamera i primi punti con la Suzuki Swift.

La palla passa ora ai conduttori delle auto storiche pronti ad iniziare la rincorsa ai titoli partendo dal Rally Campagnolo in procinto di svolgersi sabato 29 prossimo. Quindici i piloti e dieci i navigatori che si spartiranno i punti del primo dei cinque rally a calendario e tra questi anche i vincitori della scorsa edizione Giorgio Costenaro e Lucia Zambiasi in gara con la Lancia Stratos; presenti anche gli altri quattro piloti che completarono la top-five lo scorso anno: Gianluigi Baghin con l’Alfetta GTV, stessa vettura di Gianfranco Pianezzola, Stefano Sbalchiero con la Fiat 127 e Riccardo Bianco con la Ford Sierra. Tra i copiloti classificati lo scorso anno, ci saranno Natascia Freschi sulla Fiat Uno Turbo di Lorenzo Scaffidi e Mirko Tinazzo al fianco di Pianezzola.

Tutto di sabato lo svolgimento del Rally Campagnolo con partenza ed arrivo a Isola Vicentina; sei le prove speciali per una novantina di chilometri cronometrati. Il giorno prima, durante le operazioni di  verifica, sarà presente un info point di ACI Vicenza presso il quale i conduttori che ne siano sprovvisti, potranno ritirare gli adesivi da attaccare obbligatoriamente sulle vetture.

 

Informazioni e documenti al sito web www.palladiohistoric.it

Ufficio Stampa Scuderia Palladio Historic