Comunicati, Palladio Historic

Scuderia Palladio Historic: iniziata anche la stagione rallystica
Scuderia Palladio Historic: iniziata anche la stagione rallystica

Scuderia Palladio Historic: iniziata anche la stagione rallystica

Dopo l’esordio stagionale sui campi di gara con la regolarità, il recente Tuscany ha visto all’opera il “gatto col casco” anche nei rally storici.
Sabato prossimo è di scena la Coppa Città della Pace di regolarità

Vicenza, 21 febbraio 2024 – Come spesso accade in virtù dei calendari sportivi sono le gare di regolarità ad avviare le nuove annate, situazione che tra gennaio ed inizio febbraio è stata vissuta anche dalla Scuderia Palladio Historic. Nello scorso fine settimana ha preso il via anche la stagione rallystica, grazie ad una nuova manifestazione organizzata in provincia di Siena: il Tuscany Rally che vedeva al via, assieme a poche moderne, un interessante numero di auto storiche tra le quali anche una a difendere i colori della scuderia biancorossa.

A prendere il via nella gara toscana tutta su fondo asfaltato, c’era Daniele Carcereri di nuovo al volante della Peugeot 205 GTI 1.9 Gruppo A con la quale corse il suo primo rally lo scorso novembre; assieme a Claudio Norbiato il pilota veronese ha corso un buon rally riuscendo a migliorare i propri riscontri cronometrici nelle ripetizioni delle tre prove, col risultato di vincere la propria classe grazie all’undicesima prestazione nella classifica generale.

Guardando al prossimo fine settimana, si torna a parlare di regolarità classica grazie al secondo appuntamento del Campionato Italiano di specialità che farà tappa a Rovereto (TN) dove si svolgerà la Coppa Città della Pace al via della quale si schierano Mauro Argenti e Roberta Amorosa con la Porsche 911 S. La gara si svolgerà in unica tappa, sabato 24 febbraio, con partenza alle 9 e arrivo alle 16.

 

Altre notizie ed informazioni della scuderia al sito web www.palladiohistoric.it

 

  Ufficio Stampa Scuderia Palladio Historic

Andrea Zanovello – www.azetamedia.com

La Scuderia Palladio Historic premiata a Vicenza
La Scuderia Palladio Historic premiata a Vicenza

La Scuderia Palladio Historic premiata a Vicenza

Nel corso della mostra Rally Racing Meeting, la scuderia del “gatto col casco” è stata premiata con un riconoscimento di ACI Vicenza per la collaborazione prestata al Trofeo Rally

Vicenza, 14 febbraio 2024 – Tra i tanti protagonisti che si sono avvicendati sul palco allestito nello stand dell’Automobile Club Vicenza in occasione di Rally Racing Meeting, anche la Scuderia Palladio Historic è stata annoverata fra gli aventi diritto ai riconoscimenti che annualmente vengono consegnati a personaggi e team vicentini che si sono particolarmente distinti. Grazie alla fattiva collaborazione nella gestione del Trofeo Rally ACI Vicenza, la cui fase organizzativa e logistica è curata dalla compagine biancorossa, domenica pomeriggio è stato consegnato un trofeo al Presidente Mario Mettifogo.

In contemporanea con la mostra vicentina si è anche svolta l’edizione 2024 della “Coppa Giulietta & Romeo” gara di apertura del Campionato Italiano Regolarità Auto Storiche nella quale erano iscritti anche Mauro Argenti e Roberta Amorosa i quali, su Porsche 911 S, hanno tagliato il traguardo nelle retrovie a causa di una penalità di 300 punti in una prova, fattore che ha fatto perder loro una quarantina di posizioni.

Uno sguardo verso i prossimi impegni, col primo rally storico della stagione già alle porte; domenica prossima, infatti, si correrà la prima edizione del Rally Tuscany nella zona tra Buonconvento e Montalcino. A rappresentare la Scuderia Palladio Historic ci sarà la Peugeot 205 GTI Gruppo A di Daniele Carcereri e Claudio Norbiato. Nove le prove speciali da affrontare per poco più di 50 chilometri cronometrati.

 

Altre notizie ed informazioni della scuderia al sito web www.palladiohistoric.it

 

  Ufficio Stampa Scuderia Palladio Historic

Andrea Zanovello – www.azetamedia.com

Parte dalla Winter Marathon la stagione 2024 della Scuderia Palladio Historic
Parte dalla Winter Marathon la stagione 2024 della Scuderia Palladio Historic

Parte dalla Winter Marathon la stagione 2024 della Scuderia Palladio Historic

Alla Porsche 911 di Argenti e Amorosa l’onore, e l’onere, di iniziare una nuova annata di gare della scuderia vicentina che a partire da marzo sarà presente sui più blasonati palcoscenici in Italia e all’estero

Vicenza, 16 gennaio 2024 – Con la prima riunione sociale tenutasi la scorsa settimana, ha mosso i primi passi la nuova stagione sportiva della Scuderia Palladio Historic che si prepara ora a sostenere i propri tesserati sui campi di gara già dall’imminente appuntamento con la Winter Marathon, la celebre gara di regolarità che da molti anni catalizza l’attenzione degli appassionati. Ad affrontarne l’edizione 2024 saranno Mauro Argenti e Roberta Amorosa, dividendo l’abitacolo della Porsche 911 T con la quale già in passato sono stati protagonisti dell’evento di Madonna di Campiglio (TN).

Ad attenderli, è un percorso di 520 chilometri suddivisi in due tappe, di cui gran parte alla luce dei fari supplementari, lungo i quali i centoventi equipaggi iscritti dovranno valicare ben quindici passi dolomitici e cimentarsi in sessantacinque prove di precisone oltre a nove di media. La prima tappa scatterà alle 19 di giovedì 18 gennaio per concludersi, sempre nella celebre località sciistica, alle 23.30. L’indomani la ripartenza alle 10.30 per la seconda, lunga, sezione il cui epilogo è previsto dalle 23.20.

Il prosieguo della stagione vedrà nuovamente il settore dei rally storici a far la parte del leone; nel sodalizio biancorosso capitanato da Mario Mettifogo c’è attesa per il ritorno in gara di “Zippo” nuovamente nel Campionato Europeo con l’Audi Quattro e di Alberto Salvini e Davide Tagliaferri nel CIRAS con la nuova Porsche 911 RSR. Non mancheranno le presenze nelle altre gare del Triveneto e anche nelle cronoscalate storiche il “gatto col casco” farà sentire la sua presenza.

Oltre alla presenza sui campi di gara, la Scuderia Palladio Historic sarà una volta di più in cabina di regia del Trofeo Rally ACI Vicenza organizzato dall’Ente berico presieduto da Luigi Battistolli, che si affida nuovamente alla collaborazione della scuderia per la gestione dell’iniziativa riservata ai tesserati dell’Automobile Club Vicenza che sarà presentata in occasione di Rally Racing Meeting a calendario sabato 10 e domenica 11 febbraio alla Fiera di Vicenza, evento che ospiterà anche le premiazioni dell’edizione 2023.

 

Altre notizie ed informazioni della scuderia al sito web www.palladiohistoric.it

 

  Ufficio Stampa Scuderia Palladio Historic

Andrea Zanovello – www.azetamedia.com

Scuderia Palladio Historic: il bilancio della stagione
Scuderia Palladio Historic: il bilancio della stagione

Scuderia Palladio Historic: il bilancio della stagione

Sarà il tradizionale incontro conviviale del martedì a chiudere l’annata sportiva della scuderia del “gatto col casco”. Assieme al bilancio del 2023, i programmi per l’anno a venire

Vicenza, 18 dicembre 2023 – In dirittura d’arrivo anche la stagione sportiva 2023 per la Scuderia Palladio Historic che tirerà le somme dell’annata durante il ritrovo settimanale di martedì 19 dicembre, l’ultimo dell’annata durante il quale soci e simpatizzanti si scambieranno anche gli auguri natalizi.

Quello da poco terminato è stato un anno tutto sommato positivo impreziosito dagli acuti di Massimo Giuliani e Claudia Sora, vincitori della Coppa di classe nel Campionato Italiano Rally Auto Storiche su la Lancia Fulvia HF 1.3 con la quale si sono piazzati anche al terzo posto in campionato. In campo internazionale, il “gatto col casco” si è fatto valere grazie alle due vittorie assolute al Costa Brava e all’Asturias – i due rallies spagnoli valevoli per il Campionato Europeo – conseguite da “Zippo” al volante dell’Audi Quattro condivisa con Nicola Arena e Denis Piceno. Nel Trofeo Rally ACI Vicenza, serie che l’Ente berico organizza col supporto della stessa Palladio Historic, si sono messi in bella evidenza tre piloti: Marco Franchin che solo nel finale ha ceduto il comando, chiudendo secondo assoluto alla guida dell’Alfa Romeo Alfetta GTV con la quale si è aggiudicato il 3° Raggruppamento e la classe “2-2000” assieme al fratello Mattia, terzo nell’assoluta navigatori; il secondo pilota ad aggiudicarsi una vittoria di classe è stato Stefano Sbalchiero, primo nella “2-1150” con la sua Fiat 127, mentre il terzo, andando a bissare il titolo 2022, è stato Antonio Regazzo con l’Alfa Romeo Alfetta GTV6 in classe “2-oltre 2000”.

Tra i singoli risultati ottenuti nelle varie gare, va senza dubbio segnalata la “tripletta” di vittorie di classe consecutive firmate dai fratelli Franchin ai rally Biancoazzurro, Valsugana e Campagnolo; buono per gli archivi anche il quarto assoluto ottenuto da Alberto Salvini e Davide Tagliaferri all’Elba Storico, con la Subaru Legacy che utilizzavano per la prima volta nella loro unica gara storica della stagione e altrettanto dicasi per il terzo assoluto siglato da Riccardo Bianco e Carlo Vezzaro al Valsugana con la Porsche 911 RS. Altri due piazzamenti sul terzo gradino del podio assoluto sono arrivati dal Rally Due Valli grazie a Giodi Pellizzari e Mirko Tinazzo e, nell’annessa gara di regolarità, per mano di Mauro Argenti e Roberta Amorosa, anch’essi terzi, con la Porsche 911.

Tra le novità nel sodalizio capitanato da Mario Mettifogo, l’esordio nel mondo delle corse di “Otto Von Ranap” con una Fiat 128 Giannini che si è distinta nelle cronoscalate della seconda parte della stagione, spesso in duo con la Lola T590 di “Pac”. Il miglior risultato nella velocità è però stato conseguito da Umberto Pizzato, secondo assoluto con la Porsche 911 RS nella “Levico – Vetriolo” tornata a disputarsi dopo diversi anni d’assenza.

In chiusura, il presidente Mario Mettifogo ringrazia i propri tesserati e tutti i sostenitori della Scuderia Palladio Historic, dando appuntamento al 2024 per una nuova stagione che ci si augura ricca di emozioni e risultati.

 

Altre notizie ed informazioni della scuderia al sito web www.palladiohistoric.it

 

  Ufficio Stampa Scuderia Palladio Historic

Andrea Zanovello – www.azetamedia.com

Un buon “Lessinia” per la Scuderia Palladio Historic
Un buon “Lessinia” per la Scuderia Palladio Historic

Un buon “Lessinia” per la Scuderia Palladio Historic

Due vittorie ed un secondo di classe nella gara che chiude la stagione delle auto storiche griffate portacolori del “gatto col casco”

Vicenza, 13 novembre 2023 – Il Lessinia Rally che si è disputato tra venerdì e sabato scorsi con, a seguito, il Revival Valpantena ha di fatto concluso la stagione sportiva della Scuderia Palladio Historic per quanto riguarda le auto del passato.

Sulle strade veronesi erano sei gli equipaggi al via del rally che andava ed emettere i verdetti per il T.R.Z. della Seconda Zona e per il Trofeo Rally ACI Vicenza la cui gestione è affidata da ACI Vicenza alla scuderia biancorossa, quattro dei quali hanno concluso regolarmente la gara dopo le sette prove in programma.

Dopo le recenti delusioni Stefano Sbalchiero viene finalmente premiato per la sua costanza e festeggia la vittoria di classe 2-1150 conquistata alla guida della Fiat 127 condivisa con Miriam Iuretig e grazie al risultato acquisito si aggiudica la categoria anche nel Trofeo Rally ACI Vicenza; situazione analoga per Antonio Regazzo che primeggia assieme ad Andrea Ballini nella propria classe con l’Alfa Romeo Alfetta GTV 6 e festeggia anche il bis del titolo nel trofeo. Ancora un’Alfetta GTV in evidenza, la 2.0 con la quale Matteo Cegalin e Gilberto Scalco si piazzano al secondo posto in una delle classi più qualificate e, sempre tra le “due litri” ma del 4° Raggruppamento, compare la Peugeot 205 GTI Gruppo A con la quale Daniele Carcereri, affiancato da Claudio Norbiato, ha debuttato in un rally classificandosi al quarto posto della propria classe. A conclusione della gara veronese, per la scuderia capitanata da Mario Mettifogo è arrivata anche la terza posizione nella classifica delle scuderie.

All’appello mancano però due equipaggi, entrambi ritirati per uscite di strada: già nella prima prova del venerdì si sono fermati Riccardo Bianco e Matteo Valerio su Porsche 911 RSR e successivamente anche Giody Pellizzari e Mirko Tinazzo con l’Opel Kadett GT/e.

Nell’abbinato Revival Valpantena proposto con la formula della regolarità a media, Ezio ed Orazio Franchini hanno concluso al ventottesimo posto con la Peugeot 205 GTi mentre al quarantacinquesimo si sono piazzati Stefano Adrogna e Natascia Biancolin su Mazda MX-5.

Un’ultima nota per un imminente appuntamento riservato alle sole auto moderne: il Rally Città di Schio valevole per l’IRCup, in programma tra venerdì 17 e sabato 18 prossimi e al via del quale, a difendere i colori della Scuderia Palladio Historic ci saranno Andrea Sassolino e Mauro Cumerlato su Renault Clio Gruppo N.

 

Altre notizie ed informazioni della scuderia al sito web www.palladiohistoric.it

 

  Ufficio Stampa Scuderia Palladio Historic

Andrea Zanovello – www.azetamedia.com

Scuderia Palladio Historic: Rally Città di Bassano
Scuderia Palladio Historic: Rally Città di Bassano

Scuderia Palladio Historic: Rally Città di Bassano

Dei due equipaggi del “gatto col casco” in gara al recente Città di Bassano Storico, quello dei Pellizzari taglia il traguardo in terza posizione di classe

Vicenza, 17 ottobre 2023 – È stata una presenza ridotta all’osso, quella della Scuderia Palladio Historic al recente Rally Storico Città di Bassano con due soli equipaggi al via della gara che aveva validità, oltre che per il T.R.Z. della Seconda Zona, anche per il Trofeo Rally ACI Vicenza.

L’unico portacolori del “gatto col casco” a tagliare il traguardo di Piazza Libertà in centro a Bassano del Grappa è stato quello dell’Opel Kadett GT/e di Renato e Nico Pellizzari che hanno chiuso la gara al terzo posto della classe 2-2000 del 3° Raggruppamento, categoria che nel Nord Est è sempre molto frequentata e competitiva; nella classifica assoluta, padre e figlio si sono piazzati al tredicesimo posto.

Meno bene è andata a Stefano Sbalchiero, ritiratosi nel corso della seconda prova speciale alla guida della Fiat 127 Gruppo 2 condivisa con Miriam Iuretig.

Nel settore della velocità in salita che sarà orfana della Salita del Costo a causa del recente annullamento, si risale agli ultimi impegni delle scorse settimane che hanno visto un attivissimo “Otto Von Ranap” al via della Coppa Faro, titolata Tricolore, dove ha portato alla vittoria di classe la Fiat 128 Giannini rifacendosi della delusione della settimana precedente alla “Cividale – Castelmonte”; nella classica udinese era in gara anche “PAC” che ha invece visto il traguardo alla guida della Lola T590.

 

Altre notizie ed informazioni della scuderia al sito web www.palladiohistoric.it

 

  Ufficio Stampa Scuderia Palladio Historic

Andrea Zanovello – www.azetamedia.com

Scuderia Palladio Historic brilla al Rally del Veneto
Scuderia Palladio Historic brilla al Rally del Veneto

Scuderia Palladio Historic brilla al Rally del Veneto

Il “gatto col casco” in bella evidenza nella seconda edizione del Rally del Veneto con Bianco e Franchin nella top ten del rally, emulati da Falcone e Franchini nella gara a media

Vicenza, 25 settembre 2023 – È stata una trasferta proficua per la Scuderia Palladio Historic quella alla seconda edizione del Rally del Veneto, disputatosi con la duplice tipologia rally e regolarità a media, sabato scorso nel Veronese.

Dei quattro equipaggi presenti nella gara valevole per il T.R.Z della Seconda Zona e per il Trofeo Rally ACI Vicenza, tre sono stati quelli che hanno tagliato il traguardo dopo sei prove speciali che hanno messo alla frusta molti dei partecipanti.

A cogliere un risultato più che soddisfacente, utile soprattutto per scacciare i ricordi dello sfortunato Rally Campagnolo, è stato Riccardo Bianco tornato al volante della Porsche 911 RS in versione Gruppo 4 con la quale, assieme a Matteo Valerio, ha colto la seconda posizione assoluta aggiudicandosi la vittoria di 2° Raggruppamento; il tutto grazie ad una prestazione andata via via in crescendo dopo un inizio di gara guardingo attuato per riprendere confidenza col ritmo della competizione.

In grande evidenza, una volta di più, si sono messi anche i fratelli Marco e Mattia Franchin i quali, fino alla quinta speciale stavano primeggiando con l’Alfa Romeo Alfetta GTV nella loro classe, viaggiando addirittura in sesta posizione assoluta; a compromettere la loro esaltante prestazione è stato un inconveniente alla trasmissione che li ha costretti a lasciare due posizioni nell’ultima prova, riuscendo comunque a tagliare il traguardo al terzo posto di classe e decimo nella generale, impreziosito dal secondo nella speciale classifica dedicata alle Alfetta dietro solo ad una più performante GTV6. Al traguardo anche la seconda coupé del biscione, quella di Matteo Cegalin e Gilberto Scalco che hanno concluso al sesto posto di classe e diciottesimi nella generale grazie ad una gara regolare. Unici a non aver terminato la gara, per un problema meccanico alla Ford Escort RS, sono stati Giampiero Pellizzari e Mauro Magnaguagno.

Buone notizie sono arrivate anche dalla gara di regolarità a media che ha visto per la prima volta due equipaggi del “gatto col casco” cimentarsi, seppur a denti stretti, nella nuova disciplina: Gianluigi Falcone ed Erika Balboni hanno chiuso al secondo posto assoluto con la Toyota Celica ST 185, mentre Ezio Franchini e Daniele Carcereri hanno portato la Peugeot 205 GTI in quinta posizione nella generale.

In un altro evento, la sesta edizione del “La Marca Classica” valevole per il Campionato Italiano Regolarità Auto Storiche, Mauro Argenti e Roberta Amorosa su Porsche 911 S, si sono classificati ventesimi.

Un’anticipazione riguardo al prossimo fine settimana che propone la cronoscalata “Cividale – Castelmonte” al via della quale ci saranno “Otto Von Ranap” con la Fiat 128 Giannini e “Pac” su Lola T590.

 

  Ufficio Stampa Scuderia Palladio Historic

Andrea Zanovello – www.azetamedia.com

Scuderia Palladio Historic sfiora il podio all’Elba
Scuderia Palladio Historic sfiora il podio all’Elba

Scuderia Palladio Historic sfiora il podio all’Elba

Un ottimo Salvini alla prima con la Subaru Legacy chiude quarto salvando il bilancio della scuderia del “gatto col casco” al Rallye Elba Storico. Prossimamente sei equipaggi al Rally del Veneto nel Veronese

Vicenza, 18 settembre 2023 – Tre gli equipaggi della Scuderia Palladio Historic che si sono presentati ai nastri di partenza dell’edizione 2023 del Rallye Elba Storico, settimo e penultimo appuntamento del Campionato Italiano Rally Auto Storiche che si è svolto da giovedì a sabato della scorsa settimana.

In un’edizione che ha messo a dura prova mezzi ed equipaggi l’unico della scuderia capitanata da Mario Mettifogo a tagliare il traguardo di Capoliveri è stato quello composto da Alberto Salvini e Davide Tagliaferri; il duo toscano si è presentato al via a bordo della Subaru Legacy 4 Wd Gruppo A messa loro a disposizione dalla Balletti Motorsport con la quale ha disputato una gara di pregevole fattura considerata anche la poca confidenza col performante mezzo. Districandosi tra le tante insidie del percorso e dal meteo che ha influito sulla scelta delle gomme, sono riusciti comunque a stare sempre nelle zone nobili della classifica prendendosi la soddisfazione di firmare anche due scratch. Dopo le undici prove disputate hanno chiuso al quarto posto assoluto a soli 7”8 dal podio e secondo di classe.

È invece durata molto poco la gara degli altri due equipaggi a partire dall’esperto duo Antonio Regazzo e Mauro Peruzzi, traditi da un problema alla trasmissione dell’Alfa Romeo Alfetta GTV6 già nel prologo del giovedì sera senza che vi fosse possibilità di poter rientrare nella seconda tappa. Per Massimo Giuliani e Claudia Sora, addirittura al comando nel 1° Raggruppamento con la Lancia Fulvia HF 1.3 dopo le prove in notturna, è stata una toccata nella prova di apertura del venerdì a metter fine ad una gara che era iniziata nel migliore dei modi.

Domenica si è anche corsa la cronoscalata “Pedavena – Croce d’Aune” conclusa da “Pac” alla guida della Lola T590 al ventinovesimo posto, mentre per “Otto Von Ranap” la gara si è conclusa anzitempo per la rottura dello scarico della Fiat Giannini 128 NP.

Archiviato il fine settimana si guarda all’imminente che propone la seconda edizione del Rally del Veneto in programma venerdì 22 e sabato 23 a Badia Calavena (VR). Quattro gli equipaggi iscritti nel rally valevole per il T.R.Z. e Trofeo Rally ACI Vicenza: Marco e Mattia Franchin su Alfa Romeo Alfetta GTV, stessa vettura con la quale saranno della partita Matteo Cegalin e Gilberto Scalco; nella stessa classe la Ford Escort RS di Giampiero Pellizzari e Mauro Magnaguagno e, a completare il quartetto sono Riccardo Bianco e Matteo Valerio su Porsche 911. Sei le prove in programma per 61,22 chilometri. Due gli equipaggi che si cimenteranno nell’abbinata gara con la formula della regolarità a media: Gianluigi Falcone ed Erica Balboni su Toyota Celica ST 185 e Ezio Franchini con Gabriella Coato su Peugeot 205 GTI.

 

Notizie ed informazioni della scuderia al sito web www.palladiohistoric.it

 

  Ufficio Stampa Scuderia Palladio Historic

Andrea Zanovello – www.azetamedia.com

Scuderia Palladio Historic: è l’ora dell’Elba
Scuderia Palladio Historic: è l’ora dell’Elba

Scuderia Palladio Historic: è l’ora dell’Elba

La scuderia del “gatto col casco” torna a solcare il palcoscenico del Tricolore Rally Auto Storiche presentandosi all’appuntamento elbano con tre equipaggi. Altri due piloti domenica prossima alla Pedavena – Croce d’Aune

Vicenza, 12 settembre 2023 – Puntuale come avviene da oltre trent’anni, il Rallye Elba Storico si prepara per una nuova edizione che si svolgerà nell’oramai consolidata formula su tre giorni di gara, da giovedì 14 a sabato 16 settembre con la località di Capoliveri quale quartier generale.

Dopo una lunga pausa nel settore rally, la Scuderia Palladio Historic è pronta ad affrontare il settimo appuntamento del Campionato Italiano Rally Auto Storiche affidandosi a tre equipaggi, uno dei quali rappresenta di sicuro una succulenta novità; Alberto Salvini e Davide Tagliaferri, uno degli equipaggi che conta il maggior numero di presenze sull’Isola Napoleonica saranno infatti al via con la Subaru Legacy 4Wd Gruppo A messa loro a disposizione dalla Balletti Motorsport. Per l’affiatato duo toscano sarà un’esperienza tutta nuova da affrontare in un palcoscenico che li ha visti più volte vittoriosi nel recente passato al volante dell’indimenticata Porsche 911 RSR.

Chi invece solcherà per la prima volta le impegnative strade dell’Isola d’Elba, sarà Antonio Regazzo che si presenta con la collaudata Alfa Romeo Alfetta GTV6 Gruppo 2, affiancato nella nuova avventura dall’esperto Mauro Peruzzi. A completare il trio, un altro equipaggio che la gara elbana la conosce bene grazie ad una decina di partecipazioni; Massimo Giuliani e Claudia Sora sono pronti a riprendere il cammino nella massima Serie nazionale con la Lancia Fulvia HF 1.3 per cercare di consolidare il provvisorio primato nella loro classe e di rafforzare il terzo posto nella classifica del 1° Raggruppamento.

Undici sono le prove speciali da affrontare, iniziando dalle due in notturna al giovedì seguite da altre cinque l’indomani, a completare la prima tappa; quattro quelle previste nella seconda del sabato prima di tagliare il traguardo di Capoliveri a partire dalle 17.15.

In calendario nel fine settimana anche la cronoscalata “Pedavena – Croce d’Aune” al via della quale si schiereranno “Otto Von Ranap” su Fiat Giannini 128 Np e “Pac” con la Lola T590.

 

Altre notizie ed informazioni della scuderia al sito web www.palladiohistoric.it

 

  Ufficio Stampa Scuderia Palladio Historic

Andrea Zanovello – www.azetamedia.com

Scuderia Palladio Historic dal Nevegàl a Pomposa
Scuderia Palladio Historic dal Nevegàl a Pomposa

Scuderia Palladio Historic dal Nevegàl a Pomposa

Gli esiti di due manifestazioni corse prima della pausa estiva dove il “gatto col casco” si è fatto notare grazie ad “Otto Von Ranap” e Stefano Adrogna

Vicenza, 10 agosto 2023 – Sono i resoconti di due gare di recente svolgimento a calare momentaneamente il sipario sull’attività sportiva della Scuderia Palladio Historic prima della pausa estiva dove ricaricare le batterie e prepararsi per un intenso finale di stagione.

Nello scorso fine settimana si è corsa l’edizione 2023 dell’Alpe del Nevegàl, gara di velocità in salita valevole per il C.I.V.M. che ammetteva anche le auto storiche.

È stato grazie alla prestazione di “Otto Von Ranap” che la scuderia del gatto col casco ha brindato ad una vittoria di classe conseguita proprio dal neo portacolori con la sua Fiat 128 Giannini Gruppo 2; dopo la delusione nella gara di debutto a Gubbio il 23 luglio scorso, il pilota vicentino ha risolto i problemi che l’avevano afflitto all’esordio e corso una buona gara resa ancor più complessa da un meteo decisamente poco consono col periodo. Salendo con la trentaquattresima prestazione generale ha potuto salire sul gradino più alto del podio mitigando così anche la delusione per l’altro portacolori biancorosso, quel “PAC” che dopo la prima salita al volante della Lola T590, non è riuscito a partire per la seconda.

Buone notizie sono arrivate anche dal Circuito di Pomposa in provincia di Ferrara dove nelle giornate di martedì 8 e mercoledì 9 agosto si è corsa una singolare gara della tipologia “Rally Circuit” alla quale hanno partecipato Stefano Adrogna e Kay Cortiana con la Mazda MX-5. Per il duo della Scuderia Palladio l’esito è stato più che convincente, vista la seconda posizione nella categoria “historic” a soli 5.5” dai primi classificati dopo nove prove speciali e 45’ di gara al termine della quale hanno realizzato anche la ventiquattresima prestazione nella generale che comprendeva vetture di tutti le categorie tra le quali numerose “Rally 2”.

 

Altre notizie ed informazioni della scuderia al sito web www.palladiohistoric.it

 

  Ufficio Stampa Scuderia Palladio Historic

Andrea Zanovello – www.azetamedia.com